Vai al contenuto principale

bridgeÈ nata l’alleanza tecnico-scientifica per la valutazione della sicurezza e il monitoraggio di ponti e viadotti in Italia. L’Università degli Studi di Perugia, il Politecnico di Milano, il Politecnico di Torino, l’Università di Padova, l’Università di Pisa, l’Università di Camerino, l’Università di Messina, l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e l’ENEA, cui a brevissimo si aggiungerà anche la Sapienza Università di Roma che ha già completato l’iter di approvazione interna, hanno dato vita al Consorzio Fabre (Consorzio di ricerca per la valutazione e monitoraggio di ponti, viadotti e altre strutture) che metterà in campo gli esperti più qualificati e le tecnologie più avanzate per monitorare e valutare lo stato di salute delle infrastrutture stradali del nostro Paese e promuovere e coordinare le attività che riguardano la classificazione del rischio strutturale e ambientale. A rappresentare l’Università degli Studi di Perugia alla cerimonia di firma di costituzione del consorzio che si è svolta all’Università di Pisa il 22 luglio u.s. è stato il Prof. Filippo Ubertini, che prenderà parte all’Assemblea dei Consorziati insieme alla Prof.ssa Ilaria Venanzi, entrambi afferenti al DICA.

Vai a inizio pagina
Sommario