Vai al contenuto principale

bridgeÈ nata l’alleanza tecnico-scientifica per la valutazione della sicurezza e il monitoraggio di ponti e viadotti in Italia. L’Università degli Studi di Perugia, il Politecnico di Milano, il Politecnico di Torino, l’Università di Padova, l’Università di Pisa, l’Università di Camerino, l’Università di Messina, l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e l’ENEA, cui a brevissimo si aggiungerà anche la Sapienza Università di Roma che ha già completato l’iter di approvazione interna, hanno dato vita al Consorzio Fabre (Consorzio di ricerca per la valutazione e monitoraggio di ponti, viadotti e altre strutture) che metterà in campo gli esperti più qualificati e le tecnologie più avanzate per monitorare e valutare lo stato di salute delle infrastrutture stradali del nostro Paese e promuovere e coordinare le attività che riguardano la classificazione del rischio strutturale e ambientale. A rappresentare l’Università degli Studi di Perugia alla cerimonia di firma di costituzione del consorzio che si è svolta all’Università di Pisa il 22 luglio u.s. è stato il Prof. Filippo Ubertini, che prenderà parte all’Assemblea dei Consorziati insieme alla Prof.ssa Ilaria Venanzi, entrambi afferenti al DICA.

Concept per il restyling di un’area commerciale a Città di Castello

2020 07 22 1 red lineMercoledì 22 luglio 2020, alle ore 18:00, è stato proclamato vincitore del concorso telematicoI AM A SHOPPING MALL. Concept per il restyling di un’area commerciale a Città di Castello il progetto RED LINE di Francesco Pio Angelilli, Giuseppe Marrone, Mattia Mencarelli e Giovanni Maria Valentini, mentre la menzione speciale è stata conferita alle proposte progettuali 1.30, di Giovanni Boco, Matilde Cozzali, Andrea Frenguelli e Francesco Leopardi, e CRETTO VERDE di Davide Angeletti, Ludovico Taglia, Riccardo Pannacci e Christian Tintori.

mostre palazzo murena locandinaPalazzo Murena, 16 luglio – 30 settembre 2020

INAUGURAZIONE 16 luglio 2020, ore 11:30

Giovedì 16 luglio 2020 alle ore 11:30 presso Palazzo Murena saranno inaugurate le due mostre parallele Umbria Jazz Smart Design e Alberi di Conoscenza, esito di altrettante iniziative didattico-scientifiche. Le due mostre, che resteranno visitabili fino al 30 settembre, faranno da complemento all’evento musicale Two for Tree and Orchestra che il 19 luglio, nell’ambito del progetto Jazz goes to University attivato dalla Fondazione Umbria Jazz e dall’Università degli Studi di Perugia, vedrà protagonisti Paolo Fresu, Daniele di Bonaventura e l’Orchestra da Camera di Perugia, con la collaborazione dell'Associazione Alberi Maestri.

La mostra Umbria Jazz Smart Design (a cura di Paolo Belardi, Valeria Menchetelli, Paul Henry Robb e Benedetta Terenzi) espone gli esiti del workshop-concorso ideato e diretto dal professor Paolo Belardi, promosso dalla Fondazione Umbria Jazz e svoltosi tra marzo e aprile 2020 in modalità telematica. Il workshop ha avuto per oggetto l’ideazione dell’immagine grafica del festival musicale Umbria Jazz 2020 e ha visto la partecipazione di 60 studenti iscritti al Corso di Laurea in Design del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Perugia. La mostra presenta le 27 proposte esito del percorso didattico volto a formare i ragazzi nel progetto di comunicazione visiva, a partire dall'identificazione del messaggio e del target fino a giungere alla messa in forma efficace delle intenzioni progettuali.

La mostra Alberi di Conoscenza (coordinata da David Grohmann con la supervisione di Roberto Rettori) si compone di 12 illustrazioni realizzate dagli artisti Aurora Stano e Marco Leombruni e corredate da altrettante schede di approfondimento, che permettono di osservare gli alberi, fisici e metaforici, da inattese prospettive disciplinari. Gli Alberi di Conoscenza formano una foresta in grado di veicolare conoscenze legate agli alberi fisici (dalla fisiologia vegetale, alla fornitura di servizi ecosistemici in un’ottica di sostenibilità e resilienza) e a quelli metaforici, in cui la forma dell’albero è usata in contesti meno usuali (letteratura, filosofia, tutela delle opere d’arte, teoria dell’evoluzione). Alberi di Conoscenza è inoltre un pre-evento della manifestazione Sharper, la Notte Europea dei Ricercatori.

 

Prima sessione di Laurea in presenza al Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale

2020 07 15 lauree design luglioIl Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale è tra i primi ad aderire alla sperimentazione, su base volontaria, per lo svolgimento di prove di laurea in presenza nella sessione di luglio, nel rispetto del Protocollo di Ateneo per la gestione delle fasi 2 e 3 dell’emergenza sanitaria Covid-19.

L’evento ha una duplice valenza in quanto i cinque laureandi del Corso di Laurea in Design (Ylenia Bacci, Matilde Gelosia, Filippo Ivo Meulli, Margherita Mezzasoma e Sara Posanzini) saranno in assoluto i primi laureati in Design dell’Università degli Studi di Perugia.

Nell’occasione la Commissione di laurea sarà presieduta dal Magnifico Rettore Maurizio Oliviero e, oltre che dal Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale Giovanni Gigliotti e dal Presidente del Corso di Laurea in Design Paolo Belardi, sarà composta dai professori Fabio Bianconi, Bruno Brunone, Marco Fagioli, Elisabetta Furin, Valeria Menchetelli, Antonio Picciotti e Benedetta Terenzi.

Per lo svolgimento della seduta di laurea è stato messo a punto un apposito regolamento interno.
Le tesi saranno discusse nella mattinata di mercoledì 15 luglio, nell’Aula Magna del Polo didattico di Ingegneria, preliminarmente sottoposta a verifica e organizzata predisponendo tutte le condizioni tecniche necessarie a consentire il rispetto delle misure di sicurezza e il distanziamento sociale. La seduta di laurea sarà trasmessa dalle 9:30 su YouTube in diretta streaming , canale Studium Generale Perugia, Lauree Design - 15 luglio 2020.

Il Direttore Giovanni Gigliotti ha espresso la propria soddisfazione per questa iniziativa, nell’ottica della promozione di un progressivo ritorno alla normalità e di un auspicabile prossimo svolgimento delle attività accademiche in presenza.

iconaMercoledì 22 luglio 2020, alle ore 15:00, si terrà la presentazione-concorso telematico I AM A SHOPPING MALL. Concept per il restyling di un’area commerciale a Città di Castello in cui saranno presentati gli esiti finali dell’esercitazione didattica a carattere progettuale condotta nell’ambito dell’insegnamento Architettura e Composizione 1 del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria edile-Architettura attivato nell’anno accademico 2019-2020 dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia. Dopo i saluti introduttivi di Giovanni Gigliotti, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, Giancarlo Bacchi, Presidente concessionaria Iveco Luigi Bacchi e consigliere Fintrucks spa e Massimiliano Gioffrè, Coordinatore del Corso di laurea in Ingegneria edile-Architettura, si terrà la presentazione dell’iniziativa da parte di Paolo Belardi, docente dell’insegnamento di Architettura e Composizione 1.

Successivamente l’iniziativa entrerà nel vivo, in quanto ogni gruppo composto dagli studenti dell’insegnamento presenterà la propria proposta per un concept per il restyling di un’area commerciale nell’area di via Achille Grandi a Città di Castello. Le idee progettuali proposte indagano la riconoscibilità e la comunicatività delle aree commerciali, attraverso la concretezza metrica degli elaborati bidimensionali e la suggestione utopica delle viste tridimensionali che illustrano i sette esiti presentati.

Infine le proposte progettuali saranno valutate da un grand jury d’eccezione composto, tra gli altri, da Luciano Bacchetta, Sindaco del Comune di Città di Castello, oltreché da un mix di giovani progettisti, affermati professionisti e prestigiosi docenti; in particolare, gli studenti vincitori saranno premiati con quattro biglietti aerei, offerti dai promotori che insieme al DICA hanno reso possibile l’iniziativa, per un viaggio di studio in una città europea.

Locandina [link]

webinardica 9 luglioL'inizio del 2020, con l'improvvisa e inattesa emergenza sanitaria, ha riportato al centro del dibattito nazionale ed internazionale temi importanti come l'ambiente e la scuola in generale e nella loro declinazione nell'ambito di una società sempre più resiliente.

In questo ambito il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICA) dell'Università degli Studi di Perugia ha pensato di migliorare l'offerta formativa proponendo un nuovo Corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale con l'obiettivo di formare figure professionali che siano in grado di mettere al servizio della Società conoscenze e competenze di eccellenza per le sfide della auspicata ripartenza post-COVID-19, non ultime quella della allocazione ottimale delle risorse che verranno messe a disposizione dalla Comunità Europea.

Giovedì 9 è stato affrontato il tema della scuola a partire dalle tre emergenze al centro del dibattito attuale: sicurezza delle strutture, progettazione degli spazi, ruolo della innovazione digitale nella didattica e nella formazione.

Hanno partecipato: Maurizio Oliviero, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia; Anna Ascani, vice-Ministra dell'Istruzione; Giovanni Cardinale, CNI; Massimiliano e Doriana Fuksas, Studio Fuksas; Stefano Epifani, Digital Transformation Institute; Mario Lucidi, Istituto Comprensivo "Spoleto2"; Walter Ceccarini, ANCE Umbria.

Per rivedere il webinar su YouTube: [link]

arwuSi conferma l'eccellenza dell'ingegneria civile a Perugia: da quest'anno UNIPG è 101a a livello mondiale (top 0.5% su circa 20000 Università nel mondo) per la categoria “Civil Engineering” (7a in Italia) secondo il prestigioso “Academic Ranking of World Universities (ARWU)”, meglio noto come “Shangai Ranking”. Un risultato che premia i notevoli sforzi compiuti dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, Dipartimento di Eccellenza per il quinquennio 2018-2022 secondo la graduatoria stilata dal Ministero dell’Università e della Ricerca, sia nel campo della ricerca che nel campo della didattica.

La classifica è disponibile al seguente [link]

2020 07 08 webinardicaL'inizio del 2020, con l'improvvisa e inattesa emergenza sanitaria, ha riportato al centro del dibattito nazionale ed internazionale temi importanti come l'ambiente e la scuola in generale e nella loro declinazione nell'ambito di una società sempre più resiliente.

In questo ambito il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICA) dell'Università degli Studi di Perugia ha pensato di migliorare l'offerta formativa proponendo un nuovo Corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale con l'obiettivo di formare figure professionali che siano in grado di mettere al servizio della Società conoscenze e competenze di eccellenza per le sfide della auspicata ripartenza post-COVID-19, non ultime quella della allocazione ottimale delle risorse che verranno messe a disposizione dalla Comunità Europea.

Mercoledì 8 è stata la giornata dedicata alle tematiche ambientali e alla salvaguardia dell'ambiente, con l'accento posto su alcuni processi, come i cambiamenti climatici e la produzione di rifiuti, che stanno originando conseguenze difficilmente reversibili. Hanno partecipato: Raffaello Cossu, Università degli Studi di Padova; Claudia Brunori, Enea; Paolo Stranieri, ARPA Umbria; Alessandra Santucci, ARPA Umbria; Renato Morbidelli, Università degli Studi di Perugia; Nicola Berni, Protezione Civile; Tessa Gelisio, Ambientalista e blogger; Stefano Falcinelli, Università degli Studi di Perugia; Andrea Capriccioli, EOS Energetics.

Per rivedere il webinar su YouTube [link]

Il giorno 30 giugno 2020 nell'edizione del telegiornale regionale dell'Umbria delle 19:30, è andata in onda l'intervista al prof. Marco Fornaciari Da Passano e agli studenti e dottorandi del DICA, in ambito del progetto pilota per lo svolgimento di Corsi di Laurea all'aperto per la ripartenza dopo la pandemia.

Il video dell'intervista (al minuto 13:50) [link]

webinardicaMercoledì 8 e giovedì 9 luglio 2020, dalle 10:30 alle 12:30, il DICA organizza e promuove due appuntamenti telematici, i primi #WEBINARDICA di una lunga serie, in cui approfondire insieme a relatori di eccellenza gli aspetti e le tematiche in cui il futuro Ingegnere Civile e Ambientale può dare il suo contributo da protagonista.

 

L'inizio del 2020, con l'improvvisa e inattesa emergenza sanitaria, ha riportato al centro del dibattito nazionale ed internazionale temi importanti come l'ambiente e la scuola in generale e nella loro declinazione nell'ambito di una società sempre più resiliente.

 

In questo ambito il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICA) dell'Università degli Studi di Perugia ha pensato di migliorare l'offerta formativa proponendo un nuovo Corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale con l'obiettivo di formare figure professionali che siano in grado di mettere al servizio della Società conoscenze e competenze di eccellenza per le sfide della auspicata ripartenza post-COVID-19, non ultime quella della allocazione ottimale delle risorse che verranno messe a disposizione dalla Comunità Europea.

bando 2020 2021È stato pubblicato il bando di selezione per l’ammissione al Corso di Dottorato Internazionale e Industriale del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale in “Civil and Environmental Engineering” per il XXXVI ciclo, A.A. 2020-2021.

Il bando e la modulistica per presentare domanda sono disponibili al link seguente:

https://www.unipg.it/didattica/dottorati-di-ricerca/bandi-avvisi-e-modulistica

La scadenza è fissata al 31 luglio.

locandina energia 2 luglioIl 2 luglio 2020 sarà la giornata dell'orientamento al lavoro, evento organizzato nell'ambito dell'evento Career Virtual Events 2020.

Per le iscrizioni studenti e laureati possono collegarsi al seguente [link].

iahrA seguito della notevole rilevanza e diffusione delle tematiche legate
alla simulazione e al controllo dei transitori, l'International Association

for Hydro-Environment Engineering and Research (IAHR), fondata nel
lontano 1935, ha deciso di istituire il Transient Flows Working Group
(https://www.iahr.org/index/club/115) nell'ambito del Technical
Committee on Fluid Mechanics.

Importanti riconoscimenti per il DICA nell'ambito del Transient Flows
Working Group sono il ruolo della prof.ssa Silvia Meniconi (proposed
leadership team member) e del prof. Bruno Brunone (Advisor).

barton parkIn tempo di Covid si evidenzia l'innovativo progetto di sinergia tra Pubblico e Privato.

Grazie al progetto “Garden Design – Lezioni all’aperto presso Barton Park”, continua la sinergia tra pubblico e privato all’insegna della formazione culturale, del benessere e del sociale, temi profondamente legati al Parco e alla filosofia aziendale di Barton Group.

La situazione di lockdown ha sicuramente risvegliato la volontà di riprogettare la nostra vita, le nostre abitudini e le diverse attività economico-culturali e formative svolte nella Natura, in ambienti sani, verdi e tecnologicamente avanzati.

Per questo motivo Barton Group e il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, diretto dal Prof. Giovanni Gigliotti, hanno stipulato un accordo mediante il quale, in relazione alla prossima offerta formativa sia del Corso di Laurea in Design (Presidente Prof. Paolo Belardi), sia del Corso di Laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria edile-Architettura (Coordinatore Prof. Massimiliano Gioffrè), gli insegnamenti di Garden Design e di Architettura verde (Responsabile Prof. Marco Fornaciari da Passano) saranno tenuti nel Barton Park, non appena riprenderanno le attività didattiche in presenza, con lezioni frontali “all’aperto” ospitate nel grande Teatro dotato di servizi multimediali e avente la capacità di accogliere gli studenti nella completa osservanza delle norme anti-Covid in termini di distanza di sicurezza.

Barton Group ha da alcuni anni dimostrato come la qualità dell’ambiente sia una forte mission aziendale, realizzando un Parco privato a uso pubblico con molteplici finalità, rivolte al benessere dei propri collaboratori, alla cittadinanza e adesso anche alla formazione culturale dei prossimi professionisti del settore.

L’insegnamento di Garden Design si propone di formare esperti in grado di disegnare e immaginare le diverse tipologie di verde (verde pubblico ricreativo, verde privato, verde stradale, verde residenziale ecc.) prendendo sempre più in considerazione il verde come strumento ecologico e sanitario.

Questo progetto stimolerà ancora di più la creazione di idee e soluzioni per i futuri spazi verdi della nostra città.

2020 05 27 riduzionw consuni d acquaMercoledì 27 Maggio 2020 alle ore 9:00 si è tenuta la finale del concorso di idee La riduzione dei consumi d’acqua, ideato e organizzato dal Prof. Renato Morbidelli, avente per oggetto dei prodotti (invenzioni, spot, manifesti, video, …) pensati con l’obiettivo di contribuire alla riduzione dei consumi idrici in ambito urbano.

Nel corso della finale le 10 squadre partecipanti, ognuna composta da un massimo di 3 studenti del Corso di Laurea in Ingegneria Edile-Architettura dell’Università degli Studi di Perugia (che nel corrente anno accademico hanno frequentato il corso di Infrastrutture Idrauliche Urbane; docente Prof. Renato Morbidelli), hanno presentato la propria idea nel tentativo di raccogliere il consenso dei diretti concorrenti e di una Giuria Tecnica composta da personalità ed esperti.

Sebbene iniziato in tempi pre-covid, si è presto trasformato in un vero e proprio concorso a distanza, conclusosi in un’aula virtuale, alla presenza di un pubblico che difficilmente avrebbe potuto assistere in un’aula fisica, come è il caso degli studenti del 1° anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di Firenze e della loro Prof.ssa Enrica Caporali.

volantinoLa riduzione dei consumi d'acqua - finale del Concorso di Idee

 

Si concluderà mercoledì 27 maggio 2020 il Concorso di Idee "La riduzione dei consumi d'acqua" riservato agli studenti di “Infrastrutture Idrauliche Urbane” (3° anno, Corso di Laurea in Ingegneria edile-Architettura dell’Università degli Studi di Perugia, docente: Prof. Renato Morbidelli).

 

Nel corso della mattinata (dalle 9:00 alle 10:30) le 10 squadre partecipanti al concorso, composte da gruppi di studenti, presenteranno i loro prodotti (invenzioni, spot, manifesti, video, …), pensati con l’obiettivo di contribuire alla riduzione dei consumi idrici in ambito urbano. Le varie squadre disporranno al massimo di 5 minuti per presentare la propria idea e tentare di raccogliere il consenso dei diretti concorrenti e della seguente Giuria Tecnica, composta da personalità ed esperti.

 

Ing. Paolo Anderlini (Ordine degli Ingegneri della Provincia di PG)
Ing. Leonardo Banella (Ordine degli Ingegneri della Provincia di PG, Presidente Fondazione Ordine Ingegneri PG)
Prof. Paolo Belardi (Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, Delegato del Rettore per la Comunicazione di Ateneo)
Prof. Bruno Brunone (Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale)
Ing. Marino Burini (Umbra Acque)
Ing. Chiara Cochetta (Umbra Acque)
Prof.ssa Alessia Flammini (Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale)
Prof. Giovanni Gigliotti (Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, Direttore)
Ing. Alessio Lutazi (Ordine degli Ingegneri della Provincia di PG, Capo Redattore de "L'Ingegnere Umbro")
Ing. Stefano Mancini (Ordine degli Ingegneri della Provincia di PG, Presidente)
Prof. Piergiorgio Manciola (Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale)
Prof.ssa Silvia Meniconi (Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale)
Ing. Renzo Patacca (Umbra Acque)
Prof.ssa Carla Saltalippi (Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale)
Ing. Andrea Vitali (Umbra Acque)

NUOVO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PLANET LIFE DESIGN

Dalla sinergia tra l’Università di Perugia e l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” nasce un Corso di Laurea unico in Italia

planet life design postGiovedì 21 maggio 2020 alle ore 10:00 si è tenuta la conferenza stampa telematica di presentazione del nuovo Corso di Laurea Magistrale in PLANET LIFE DESIGN.

Il nuovo Corso di Laurea è interateneo ed è attivato congiuntamente dall'Università degli Studi di Perugia e dall'Università della Campania "Luigi Vanvitelli": dalla sinergia tra le eccellenze dei due Atenei nasce un percorso formativo proiettato nel futuro.

 

Le attività formative, grazie al sostegno dell'Amministrazione comunale, si svolgeranno ad Assisi, nel contesto unico e suggestivo costituito dallo storico palazzo Bernabei, sede distaccata dell'Università degli Studi di Perugia.

Il Corso, che rientra nell'offerta formativa del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell'Università degli Studi di Perugia, sarà attivato a partire dall'anno accademico 2020/2021.

Il percorso formativo del nuovo Corso di Laurea Magistrale è fortemente innovativo, non è sovrapponibile a nessuno dei percorsi proposti dai Corsi di Laurea triennali o magistrali attualmente attivi in Italia e si inserisce in maniera assolutamente sperimentale nel quadro dell’offerta formativa non solo nazionale ma anche europea.

planet life design

Giovedì 21 maggio 2020 alle ore 10:00 si terrà, tramite collegamento telematico via Teams, la conferenza stampa di presentazione del nuovo Corso di Laurea Magistrale in PLANET LIFE DESIGN, un percorso formativo proiettato nel futuro.

Il nuovo Corso è interateneo ed è attivato congiuntamente dall'Università degli Studi di Perugia e dall'Università della Campania "Luigi Vanvitelli"; le attività formative, grazie al sostegno dell'Amministrazione comunale di Assisi si svolgeranno nel contesto unico e suggestivo costituito dallo storico palazzo Bernabei, sede distaccata dell'Università degli Studi di Perugia.

Il Corso, che rientra nell'offerta formativa del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell'Università degli Studi di Perugia, sarà attivato a partire dall'anno accademico 2020/2021.

Vai a inizio pagina
Sommario