Vai al contenuto principale

2019 12 13 bauhausVenerdì 13 dicembre, alle ore 15.00, presso l’Aula F del Polo di Ingegneria di Perugia, il professore Giuseppe Furlanis terrà una conferenza dal titolo BAUHAUS (1919-1933). Storia, pedagogia, avanguardie. L'iniziativa è organizzata nell’ambito del modulo “Caratteri tipologici e distributivi” del “Laboratorio di Interior design” (Corso di laurea in Design) e in collaborazione con l'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Perugia (è previsto il riconoscimento di 3 CFP per gli iscritti partecipanti). Interverranno: Giovanni Gigliotti, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, Stefano Mancini, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Perugia, Paolo Belardi, Presidente del Corso di Laurea in Design e Luca Cesaretti, Consigliere dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Perugia.

(locandina)

Giuseppe Furlanis, laureato in Architettura presso il Politecnico di Milano, è Presidente del Consiglio Nazionale dell'Alta Formazione Artistica - MIUR e della Conferenza dei Presidenti e dei Direttori degli ISIA. È stato Presidente del Consiglio Nazionale dell'Alta Formazione Artistica e Musicale (CNAM) - Ministero dell'Università e della Ricerca, Presidente dell'Accademia Nazionale di Danza e Direttore dell’ISIA di Firenze, dove attualmente è docente di “Basic design”. Ha diretto numerosi progetti europei nel settore del design, interessandosi in particolare ai temi dell’ecologia e dello sviluppo sostenibile. Dirige le collane “Teoria e cultura del Design” (Gangemi) e “Didattica e design” (Alinea), è autore di numerosi saggi e articoli scientifici e ha curato mostre e convegni sui temi dell’arte, del design e dell’architettura. Fa parte della giunta della Conferenza Universitaria Italiana del Design (CUID), è socio dell’Associazione per il Disegno Industriale (ADI) e socio onorario della Società italiana del Design (SID). È stato assessore alla cultura del Comune di Volterra (2009) e ha ricevuto l'onorificenza di Cavaliere della Repubblica (1992).

Vai a inizio pagina
Sommario