Vai al contenuto principale

Lo sviluppo delle Nanotecnologie ha portato risultati sorprendenti in vari campi dell'Ingegneria. Tra questi, particolarmente interessante risulta essere la possibilità di trasformare materiali da costruzione tradizionali, quali il calcestruzzo e i materiali cementizi in generale, in materiali capaci di auto-rilevare lo stato di deformazione cui essi sono soggetti. Ciò avviene in particolare attraverso la variazione di alcune proprietà intrinseche, quali la resistività, misurabili e correlabili con lo stato deformativo.

Anche in virtù della presenza di competenze multidisciplinari all'interno del Dipartimento, sia nell'ambito della chimica dei materiali che della tecnica delle costruzioni, il DICA è attivo nello sviluppo di nuovi sensori di deformazione per il monitoraggio strutturale costituiti da miscele a base di cemento additivate con nanoparticelle di carbonio. La ricerca in questo campo riguarda principalmente: (i) il perfezionamento del processo produttivo del materiale nanocomposito, (ii) la caratterizzazione sperimentale e la modellazione teorica del comportamento elettromeccanico dei sensori innovativi e (iii) le applicazioni di tali sensori alla misura della risposta di elementi strutturali in vera grandezza. 

 

Nanotubi

Vai a inizio pagina
Sommario